Alberta Giorgi

Alberta Giorgi ha conseguito il dottorato presso la Graduate School in Social, Economic and Political Sciences (Università di Milano) con una tesi relativa ai discorsi politici sulla laicità in Italia. Ha ricoperto posizioni di ricerca presso l’Università di Milano-Bicocca e il Centro de Estudos Sociais (CES, Coimbra) – con un progetto di ricerca comparativo, Political secularism in a Multilevel Governance Perspective’ – ed è stata docente a contratto presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università di Trento.

E’ membro dei gruppi di ricerca POLICREDOS (CES Coimbra), Polislombardia e Sui Generis (Università di Milano-Bicocca), ed è post-doc associato presso il Groupe Societés, Religions, Laïcités (GSRL – CNRS-EPHE, Paris). Alberta co-dirige lo standing group Religione e Politica della Società Italiana di Scienza Politica (SISP) ed è membro degli standing group Religion and Politics (ECPR) e Partecipazione e Movimenti Sociali (SISP). Ha partecipato come ricercatrice in progetti locali e nazionali volti allo studio del discorso pubblico, della politica locale, della governance e della partecipazione politica.

Gli interessi di ricerca di Alberta si situano all’intersezione tra religione e politica e in particolare riguardano: l’analisi della laicità e la sua dimensione territoriale in una prospettiva internazionale comparata; le controversie pubbliche e politiche sulla religione e temi connessi alla religione, e i dibattiti politici; la partecipazione politica e le differenze territoriali. Tra le sue pubblicazioni recenti: Paths of Research in Religion and Politics’ (2014), special issue di Partecipazione e Conflitto – [PACO] The open journal of socio-political studies, curatrice, insieme a E. Polizzi; ‘Ahab and the white whale: the contemporary debate around the forms of Catholic political commitment in Italy’, Democratization (2013); ‘The Debate on the Crucifix in Public Spaces in Twenty-First Century Italy’, Mediterranean Politics (2013), con L. Ozzano; ‘European Culture wars and the Italian Case: Which side are you on?’, con L. Ozzano, Routledge (2015).